Ricerca e Sperimentazione

Gli armonici di Marco Francini

La prima volta che ascoltai gli Area, gruppo di Rock Progressive degli anni 70, fui letteralmente folgorato dalla loro musica e soprattutto dalla voce di Demetrio Stratos.
Fu allora che decisi di dedicare molta attenzione alla ricerca e alla sperimentazione vocale. Ho passato molti anni a studiare tutta l’opera di Stratos e attraverso il suo percorso ho conosciuto un mondo incredibile.

La ricerca e la sperimentazione sull’uso della voce mi ha sempre accompagnato parallelamente alla mia attività di performer: ricercare nuove forme di vocalità è una sfida straordinaria che uomini come Stratos hanno tracciato in maniera netta e significativa.

L’oralità resta ancora oggi l’unica fonte reale di tradizione storica, l’unica verità che possiamo ascoltare.

Nel 2001 ho creato un progetto dal titolo Echos 1, che si è materializzato in un disco prodotto da Luciano Dari e Luigi Sansone edito da Musica Maxima Magnetica.
Insieme ad alcuni musicisti, percussionisti e voce femminile, siamo andati nei luoghi archeologici della zona flegrea di Napoli: le antiche terme di Baia, la Piscina Mirabilis di Bacoli e l’Antro della Sibilla sul lago d’Averno. In questi luoghi ci sono acustiche particolari e atmosfere magiche che ti permettono di improvvisare suoni mistici e straordinari ed è appunto ciò che abbiamo fatto per ben tre giorni. Preventivamente avevo creato dei canovacci ispirandomi al poeta e mago Virgilio il quale attraverso la sua Eneide ci ha condotti in mondi paralleli e fantastici.

Nel 2017 esce Echos 2 che segue lo stesso percorso del volume 1 e quindi registrato negli stessi luoghi Tempio di Mercurio nelle terme di Baia e Piscina MIrabilis a Bacoli. Questa volta l’ensamble musicale è stato diverso, abbiamo utilizzato, violoncello, flauti, sassofoni, chitarre, tromba, percussioni, arpa, conchiglie, didjeridoo e altri materiali del posto.
Il progetto Echos si basa sull’ascolto ed il rispetto dei luoghi ed è per questo motivo che cerchiamo di interpretarne l’anima e l’energìa componendo musica soprattutto improvvisata.

Laboratorio e seminario  “Yoga della voce”

È un lavoro esperenziale, fatto in gruppo, basato su tecniche Yoga e Pranayama abbinate al suono della voce e alla stimolazione dei Chakra. Si lavora sul corpo, sulle posizioni, sulle vocalizzazioni e sugli armonici.
I seminari e/o laboratori si tengono sia presso la scuola di Yoga Integrale, in via Scarlatti 209 - Napoli, con Luigi Sansone e Marco Francini che in altri centri in Italia.

La voce può essere utilizzata in tanti modi, per parlare, per cantare, per urlare per emettere suoni, ed è la forma di comunicazione più forte e importante che abbiamo.

 

 

 

 
 
 
 
 

Marco Francini utilizza cookies tecnici e di profilazione. Alcuni cookies potrebbero già essere attivi. Leggi come poter gestire i ns. cookies: Privacy Policy.
Clicca il pulsante per accettare i ns. cookies. Continuando la navigazione del sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.